Prendersi cura di sè stessi è la prima prevenzione: lo yoga è un’opportunità per imparare a farlo!





Quali sono i benefici di una pratica regolare?
Grazie all’azione combinata delle pose e della respirazione, lo yoga aiuta a sostenere il benessere psicofisico in vari modi:
La sua azione riequilibrante sul sistema nervoso, non solo ci aiuta a rimodulare la produzione di ormoni dello stress ma anche a favorire la gestione di alcuni vissuti emotivi come ansia e depressione.
Sostiene il corpo aiutandolo a disintossicarsi e a depurarsi e favorisce la salute globale del corpo rafforzando il sistema muscolo-scheletrico, mantenendo in salute l’apparato cardiocircolatorio, gastrointestinale e immunitario.

Per i pazienti oncologici è un potente mezzo per coadiuvare il percorso terapeutico.
Lo yoga può facilitare il recupero post-operatorio.
La persona che sta affrontando il cancro, infatti, può beneficiare di questa risorsa attraverso una pratica modellata sulla base delle sue esigenze fisiche e psicologiche e che tenga conto delle necessità dettate dalla fase del percorso terapeutico in cui si trova.
Il vissuto psicologico che accompagna la malattia è invalidante e spesso il vortice caotico delle emozioni ha un impatto negativo sia sulla qualità di vita del paziente che sul decorso stesso della malattia. La pratica, attraverso l’esperienza del proprio corpo travagliato dalla malattia, dei propri limiti funzionali e delle proprie paure insegna una nuova dimensione: quella della possibilità.


La LILT di Roma organizza corsi di Yoga e Oncoyoga insieme alla Dott.ssa Barbara Marino (Esperta in PNEI e Membro del gruppo di Discipline Corporee DisCo PNEI Insegnante di Yoga Certificata Fondatrice del metodo Oncoyoga®) per tutti i soci.