Screening del Cavo Orale (Stomatologia Oncologica)


Perché si deve fare la prevenzione per il tumore della cavità orale?


Complessivamente i tumori orofaringei rappresentano il 5% dei tumori nell’uomo e l’1% nella donna. In quest’ultima, tuttavia, l’incidenza del tumore in questione è lentamente ma progressivamente aumentata a causa del maggior consumo di tabacco verificatosi nell’ultimo ventennio. Annualmente, in Italia, si registrano circa 8.000 nuovi casi e circa 3.000 decessi (1 ogni 3 ore).

I fattori di rischio principali sono:
  • L’età: con il tempo, la mucosa perde alcune proprietà difensive nei confronti degli stimoli ambientali nocivi e di conseguenza l’età è di per sé un fattore di rischio, con una maggior incidenza per tale forma tumorale fra i 50 e 70 anni;
  • Consumo di tabacco: esso rappresenta il principale fattore di rischio per il tumore della bocca. Più di 4000 sono le sostanze presenti nel tabacco e derivanti dalla sua combustione. Molte sono tossiche e irritanti, più di 50 sono cancerogene. Oltre a ciò va considerato il danno fisico sulle mucose della bocca causato dall’elevata temperatura del fumo di sigaretta;
  • Abuso di Alcol: esso agisce con un doppio meccanismo. Da un lato facilita la solubilizzazione nella saliva delle sostanze cancerogene contenute nel tabacco, dall’altro, provocando danno al fegato, potrebbe diminuire anche la potente capacità detossificante di quest’organo (alcol e tabacco, in tutte le sue forme, potenziano a vicenda i loro effetti lesivi sulla mucosa orale);
  • Scarsa igiene orale: se al fumo ed all’alcool aggiungiamo la scarsa igiene orale, con la presenza di placca batterica cronica, la presenza di denti scheggiati, protesi non controllate da molti anni, capsule con bordi taglienti, sarà ben facile comprendere che la nostra bocca possa ammalarsi;

 

Cosa puoi fare da solo?


Le regole per una bocca sana
  • Non fumare
  • Non bere eccessive quantità di bevande alcoliche
  • Mangiare frutta e verdura
  • Non trascurare l’igiene orale
  • Fare una visita dal dentista almeno una volta l’anno per controllare denti, gengive, mucose e protesi dentarie


Quali sono i consigli dello Specialista?

Sottoporsi ad una visita di controllo anche nel caso di lesioni apparentemente innocue e non fastidiose, ma che possono nascondere una lesione precancerosa.L’evidenza clinica di una alterazione visibile della mucosa orale di aspetto biancastro o, ancor peggio, di aspetto rossastro anche se non dolente e non sanguinante, deve mettere in allarme ed indurre a recarsi quanto prima da uno Specialista. 
Ogni lesione della bocca che non guarisca spontaneamente nell’arco di 15 giorni deve essere controllata e bioptizzata!

Dott. Roberto Morello


Come si svolge la visita?

La Stomatologia Oncologica prevede la Prevenzione e la diagnosi precoce delle lesioni Precancerose (Preneoplastiche) della bocca e della cavità orale. I tumori della bocca possono essere prevenuti con delle visite periodiche (almeno una volta l’anno) che prevedono l’ispezione del cavo orale (orofaringoscopia).

L’ambulatorio della LILT di Roma è referente dell’ANDI (Associazione nazionale dentisti italiani) per le patologie preneoplastiche e neoplastiche legate al cavo orale (labbra, lingua, guance, palato e gengive).

La presenza di lesioni della bocca e del cavo orale sarà tempestivamente trattata con asportazione Laser ed esame istologico.

Per saperne di più scarica la guida
guida_bocca LILT